© 2018 by Centro Studi Medievali Ponzio di Clunyinfo@ponziodicluny.it

    Pubblicazioni

    Il Centro Studi pubblica in proprio la collana "Quaderni", che raccoglie i testi delle conferenze.

    I "Quaderni" ripropongono i testi delle conferenze della stagione appena conclusa, spesso arricchiti di riferimenti bibliografici e apparato di note per maggiori e desiderati approfondimenti.

     

    Accanto alla collana è stata avviata la pubblicazione di Monografie in collaborazione cona la casa editrice

    il prato publishing house.

    I "Quaderni"

    Il Veneto nel Medioevo

    Sette anni sono passati da quando abbiamo dato alle stampe l’ultimo numero di quelli che nel 2003 si chiamavano Atti. Da allora l’Associazione ha proseguito la sua attività ma, vuoi per mancanza di risorse umane, vuoi per carenza delle indispensabili risorse finanziarie, l’attività si è concentrata esclusivamente nell’organizzazione dei cicli di conferenze. Rimane inalterata la caratteristica principale della pubblicazione, ovvero il fatto di essere una raccolta di testi di qualità e intensità diversa e derivati dalle conferenze, con alcune migliorie e alcune aggiunte bibliografiche.

     

    PDF (Indice dei contenuti e Introduzione)

     

    pp. 224, bn, € 12,00, sp. i. - ordina

    Scienza, tecnica e lavoro nel mondo medievale

    La partecipazione assidua e continuata alle conferenze organizzate dal Centro Studi rappresenta la testimonianza più evidente e significativa del fatto che il Medioevo raccoglie ancora oggi - e non siamo noi a scoprirlo - grandi attenzioni, ma è altrettanto vero che il Medioevo entrato a far parte della cultura di tutti noi, è un Medioevo irreale, frutto di manipolazione e interpolazione e che attraverso un’attività di semplificazione e di diffusione, ma non di banalizzazione, cerchiamo di portare all’attenzione di quanti ci seguono con interesse.

     

    PDF (Indice dei contenuti e Introduzione)

     

    pp. 192, bn, € 11,00, sp. i. - ordina

    Monografie

    Fernando Rigon

    Il Tetramorfo dei Quattro Evangelisti

    “Il Tetramorfo, nel suo aspetto ieratico di un solo essere dalle molteplici facce, condensa in sé i diversi sensi cristici dei quattro Animali che lo compongono e questa ‘forma’ impressionante, presa nel regno stesso in cui si trova l’Eterno, per noi velata dal mistero, possiede una tale potenza che trascina il pensiero infinitamente lontano dal piano terrestre, ove noi viviamo effimeramente, per prosternarlo davanti ad un Cristo stabilizzato in un’apoteosi eterna”

     

    (L. Charbonneau-Lassay, Il bestiario del Cristo, Roma 1944, vol. I , p. 87).

     

    PDF (Indice dei contenuti e Introduzione)

    lavoro.png